Parco della Maiella: approvata proposta aggiornamento nuovo piano

Approvata la proposta di aggiornamento del nuovo piano del Parco nazionale della Maiella, con l’obiettivo di conciliare la necessità di conservazione della biodiversità e le esigenze dei territori antropizzati dell’area protetta.

Il Parco nazionale della Maiella è il primo in Italia ad aggiornare lo strumento di pianificazione dell’area protetta: la proposta di adeguamento del nuovo piano è ora al vaglio del Ministero competente, che entro un mese potrà dare il via libera, dando esecutività al regolamento se entro i successivi 40 giorni non verranno presentate osservazioni e modifiche da parte degli enti e delle associazioni coinvolti.

Concepito nel 1997 e vigente dal 2009, il piano necessitava di un adeguamento in linea con le nuove condizioni ecologiche del Parco, un’area protetta di 750 km2 su cui insistono 39 territori comunali e uno dei più grandi patrimoni di biodiversità d’Europa.

La proposta avanzata dal Parco e dalla Regione Abruzzo, suo ente procedente, è stata presentata al Ministero di concerto con le altre istituzioni coinvolte. Nella sostanza la perimetrazione dell’area protetta, non cambia a eccezione delle zone speciali di protezione di alcune specie.

Conservazione e tutela della biodiversità dell’area protetta sono gli obiettivi del piano, che, aderendo alle normative internazionali, cerca di coniugare le esigenze ambientali ed ecologiche del Parco con quelle dei territori antropizzati.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Parco della Maiella: approvata proposta aggiornamento nuovo piano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*