Ortona, parcheggi a pagamento da oggi sulle spiagge

Ad Ortona parcheggi al Lido Riccio e al Lido Saraceni tornano a pagamento: due euro per tutta la giornata fino al 31 agosto.

Da oggi fino al 31 agosto sarà in vigore l’ordinanza del sindaco di Ortona Leo Castiglione che istituisce la sosta a pagamento negli appositi stalli per i veicoli che parcheggeranno al Lido Riccio e al Lido Saraceni, le due più affollate spiagge cittadine. La tariffa per la sosta, a prescindere dalla sua durata è di due euro per tutti i giorni della settimana. Non si tratta di una vera e propria novità: in passato vennero utilizzate le strisce blu, ma soltanto nei fine settimana, mentre lo scorso anno la sosta tornò gratuita. I parcometri sono già stati installati nei giorni scorsi, assieme a tutta la segnaletica. Durante il periodo più intenso dal punto di vista turistico per le due spiagge, verranno rafforzati i controlli della Polizia Municipale e dagli ausiliari per prevenire il caos-parcheggi e traffico, che effettivamente attanaglia -specie in alcune ore- i lidi ortonesi. In tal senso va letta anche l’istituzione del senso unico in salita, già in vigore da qualche giorno, sulla strada “Torre Mucchia” di accesso al Lido Riccio, che durerà fino al prossimo 3 settembre.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

1 Commento su "Ortona, parcheggi a pagamento da oggi sulle spiagge"

  1. david celiborti | 27/07/2017 di 10:07 | Rispondi

    Questa è nuova! Mai sentito che sulle spiagge non si potesse parcheggiare se non a pagamento..e gli ombrelloni e le sdraio ed i lettini, già venivano pagati anche alto prezzo nel corso di questi anni dai bagnanti! Forse ci si riferiva ad altro? forse sì, adesso si possono portare vetture, moto, motorini, vespe, sedicar, camion, furgoni sull’arenile basta pagare il giusto compenso al comune per il parcheggio! Abbiamo salvato così …capre e cavoli! Le capre dei cittadini e i cavoli…del comune!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*