Ortona, incrocio pericoloso, interviene l’Anas

Si definitivo dall’ANAS per i lavori ad Ortona sull’incrocio pericoloso in Contrada San Pietro lungo la Ss.16. Ma serve reperire 200mila euro.

L’incontro decisivo si è svolto venerdi scorso con l’amministrazione di Ortona rappresentata dal consigliere comunale Alessandro Scarlatto, su delega del Sindaco Vincenzo D’Ottavio. Il Capo Compartimento dell’ANAS Abruzzo Ing. Antonio Marasco ha fatto già redigere un elaborato progettuale della rotatoria, al quale hanno espresso gradimento e i relativi pareri sia il Comune di Ortona che la Provincia di Chieti. Le risorse finanziarie necessarie al momento sono stimate in circa 200 mila euro.

“Sia il Comune che l’ANAS , nel ritenere prioritario il miglioramento e l’ammodernamento della importante arteria stradale che attraversa l’intero territorio comunale, da Francavilla a San Vito, si faranno parte attiva nelle competenti sedi Istituzionali, affinché “-ha spiegato Scarlatto -“siano stanziate adeguate risorse finanziarie, per rendere l’importante arteria stradale della statale adriatica A 16 più sicura e confortevole per chi quotidianamente la percorre. Il Comune di Ortona si è reso disponile a prendere in carico la rotatoria, una volta realizzata e curarne la manutenzione del verde”.

Nella zona si sono registrati in passato e di recente diversi incidenti anche gravi, e la sistemazione dell’incrocio era stata sollecitata anche da una petizione popolare.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ortona, incrocio pericoloso, interviene l’Anas"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*