Omicidio Penne, Giancaterino ingerisce detersivo

In carcere con l’accusa di essere l’autore dell’omicidio di Penne di domenica scorsa, Mirko Giancaterino ha ingerito detersivo.

 

Il pregiudicato 36enne arrestato domenica scorsa per l’omicidio di Gabriele Giammarino, 80 anni, ex maresciallo dell’areonautica, trovato morto nella sua abitazione di via Bernardo Castiglione, a Penne, nella notte e’ stato ricoverato in ospedale per avere ingerito una piccola dose di detersivo.
E’ stato sottoposto a lavanda gastrica e ora sta bene. Questa mattina e’ stato riportato nel carcere San Donato di Pescara.

“Il mio assistito – ha detto l’avvocato Paolo Marino – sta male psicologicamente e ha bisogno di sostegno. Si trova in un momento di confusione totale”. La difesa e’ pronta a chiedere un accertamento peritale per stabilire la compatibilita’ di Giancaterino con il regime carcerario.

 

Tutto sull’omicidio di Penne:

L’omicidio e l’arresto

Le reazioni nel centro vestino

Le modalità del delitto

L’interrogatorio dal Gip

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Penne, Giancaterino ingerisce detersivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*