NAS: sporcizia in cucine ospedali Chieti e Lanciano

Blitz dei Nas, carenze e sporcizia in cucine ospedali: controlli a Chieti e Lanciano, violazioni a Pacchetto igiene. Segnalati i gestori.

Presenza di soluzioni di continuità nella pavimentazione e nelle pareti del vano cucina con accumuli di sporco non rimosso da tempo, assenza dei sistemi protettivi da agenti infestanti con possibile contaminazione degli alimenti, presenza di ruggine nelle celle frigo, dispositivo per la sanificazione dei coltelli non funzionante e mancato aggiornamento del manuale di autocontrollo per la prevenzione dei rischi alimentari. Sono carenze e inadeguatezze igienico-sanitarie, strutturali e gestionali che i Carabinieri del Nas di Pescara hanno accertato nei laboratori cucina degli ospedali di Chieti e Lanciano. I controlli del Nas rientravano nella pianificata attività di controllo ai servizi di somministrazione pasti all’interno delle strutture sanitarie. Nel corso delle ispezioni i militari per la tutela della salute hanno riscontrato numerose violazioni alla normativa comunitaria del cosiddetto “Pacchetto igiene”. I gestori del servizio di refezione dei due ospedali sono stati segnalati dai militari all’autorità amministrativa e sanitaria per l’adozione dei conseguenti provvedimenti

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "NAS: sporcizia in cucine ospedali Chieti e Lanciano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*