Muore due mesi dopo l’incidente a Lanciano

Non ce l’ha fatta Guglielmo Natale, il motociclista 44enne coinvolto in un incidente a Lanciano due mesi or sono. Il suo decesso aggrava la posizione di un automobilista.

L’incidente era avvenuto il 1 giugno scorso sulla variante di Lanciano. Natale, 44 anni, di Castelfrentano, viaggiava a bordo di una moto (nella foto), e aveva tamponato un furgone che si era portato al centro della carreggiata per svoltare a sinistra. Una manovra, quest’ultima, non consentita in quel tratto, come emerso dai rilievi , che hanno portato alla denuncia del conducente per lesioni. Con il decesso dello sfortunato motociclista, adesso, la posizione di quest’ultimo si aggrava. Il povero Guglielmo Natale, soccorso subito dopo l’incidente, era stato trasportato in elisoccorso all’ospedale di Pescara, in rianimazione. Ha subito anche diversi interventi chirurgici, l’ultimo dei quali a Roma. Purtroppo nelle ultime ore si è registrato un aggravamento delle condizioni, che è risultato fatale.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Muore due mesi dopo l’incidente a Lanciano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*