Mosciano: accoltella il patrigno, fermata una ragazza

carabinieri1

Accoltella il patrigno nella notte, una ragazza russa di 32 anni è stata arrestata dai Carabinieri a Mosciano Sant’Angelo.

Questa mattina i Carabinieri del Comando Stazione di Mosciano Sant’Angelo, in collaborazione con i colleghi Nucleo Operativo e Radiomobile di Giulianova, hanno arrestato per lesioni aggravate una 32 enne Russa, residente a Mosciano. Verso le 02.00 di questa notte, la giovane ha avuto una discussione animata con il patrigno convivente, un 65 enne di Mosciano Sant’Angelo, nel corso della quale ha afferrato un coltello a serramanico con cui ha colpito l’uomo alla mano destra. La vittima è riuscita a scappare, recandosi sanguinante al Pronto Soccorso di Giulianova. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri che hanno iniziato le ricerche della donna, rintracciata dopo poco nel centro abitato di Mosciano mentre camminava a piedi da sola. Il patrigno della giovane è stato medicato e dimesso con una prognosi di 10 giorni. Al termine delle indagini, la 32 enne è stata dichiarata in arresto e dopo le formalità di rito è stata condotta presso la Casa Circondariale di Teramo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Teramo.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Mosciano: accoltella il patrigno, fermata una ragazza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*