Morro d’Oro, WWF: “Moria di pesci nel laghetto”

Il WWF rilancia l’allarme per lo svuotamento di un laghetto a Pagliare di Morro D’Oro: “Nessuno è finora intervenuto”

La segnalazione degli ambientalisti era stata inoltrata la scorsa settimana al Corpo Forestale dello Stato, alla Polizia Ambientale della Provincia, al Sindaco e alla Polizia Municipale del Comune di Morro d’Oro. Il laghetto in questione è un bacino irriguo che, a causa delle forti piogge di metà luglio, ha rotto un argine. Ciò ha determinato lo svuotamento quasi completo del bacino e conseguenti problemi alle aree circostanti.
Lo svuotamento ha anche provocato la morte di moltissimi pesci presenti nel laghetto. E la moria sta continuando perché i pesci sopravvissuti sono rimasti intrappolati in poche pozze da cui l’acqua sta evaporando a causa delle alte temperature.
Appena informato da alcuni cittadini del luogo di questa situazione, il WWF aveva inviato una nota a tutti gli enti competenti: ad oggi nessun riscontro. Peraltro il WWF si chiede “se il gran numero di pesci morti possano essere lasciati sul terreno così come è stato fatto fino ad ora”.
Oggi intanto presentato un nuovo esposto al Genio Civile regionale di Teramo, competente per la gestione degli invasi.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Morro d’Oro, WWF: “Moria di pesci nel laghetto”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*