Montesilvano, lo Scientifico senza palestra

A Montesilvano lo Scientifico “D’Ascanio” inizia l’anno scolastico senza palestra. Gli studenti chiedono fondi alla Provincia.

I rappresentanti degli studenti Walter Verrigni, Andrea Di Clemente, Francesco Colalongo e Letizia Michelucci, hanno spiegato che la situazione in cui versa la provincia di Pescara, in esercizio provvisorio in attesa dell’approvazione del bilancio, grava ormai da due anni sull’istituto impedendo lo stanziamento dei fondi necessari per realizzare la palestra. L’attività viene svolta attualmente nel centro sportivo Babilonia di via Eufrate. In questa struttura negli anni passati la scuola ha dovuto pagare con i contributi delle famiglie l’affitto dei locali, con la promessa che quei soldi sarebbero stati restituiti dalla Provincia. Ma ad oggi quei fondi, in costante calo e mai restituiti, non bastano più a coprire le spese di circa 20mila euro l’anno. Per questo gli studenti del D’Ascanio, hanno richiesto al presidente della Provincia Antonio Di Marco di trovare al più presto una soluzione economica adeguata a coprire le spese di affitto di Babilonia, sempre in attesa della realizzazione della più volte promessa palestra di sola pertinenza della scuola. “Non è possibile” -concludono i rappresentanti studenteschi-“che una scuola come la nostra, sempre al passo con i tempi e dotata delle più moderne tecnologie per la didattica, non abbia a disposizione un locale dove svolgere le attività di educazione fisica”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano, lo Scientifico senza palestra"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*