Minniti a Pescara: “Pd, pronto ad accogliere l’invito di Calenda”

L’ex ministro degli Interni Marco Minniti a Pescara chiude la Festa dell’Unità. “Pronto ad accettare l’invito a cena a casa di Calenda”. Sbarchi? “Con me diminuiti dell’80%”.

E’ stato l’ex ministro degli Interni Marco Minniti a chiudere a Pescara la “tre giorni” della Festa dell’Unità a Villa de Riseis. Intervistato dalla giornalista Rai Daniela Senepa, l’ex titolare del Viminale ha approfondito i temi principali dell’attualità politica: dalla sicurezza all’immigrazione, fino al dibattito interno al Pd dopo la sconfitta elettorale del 4 marzo e alla vigilia del congresso, fissato con le primarie a gennaio dal segretario Maurizio Martina. Su questo fronte Minniti si è detto pronto ad accogliere l’invito a cena lanciato via Twitter dall’ex ministro Calenda ed esteso anche a Matteo Renzi e Paolo Gentiloni: “Ma non pensiamo di rispondere alla sconfitta elettorale con le statistiche, che seppur positive non sono esaustive” -ha detto Minniti, per il quale il Pd deve rispondere ai più deboli, alle persone meno abbienti: a chi vive in periferia. Quanto agli sbarchi, al suo successore Salvini ricorda che «Il problema non si risolve alzando la voce. Io sono andato in Libia. Ci ho messo la faccia e abbiamo
ottenuto i risultati: gli arrivi sono diminuiti dell’80%»

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Minniti a Pescara: “Pd, pronto ad accogliere l’invito di Calenda”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*