“Mazzette per lavorare con lo spazzaneve”, processo per dirigente Anas Teramo

Sulmona-minaccia-il-padretruffa estorsione tanti euro soldi soldi in mano usura

Accusa di concussione per l’affidamento di lavori di spazzamento neve. Rinviato a giudizio dirigente Anas Teramo

Sarà processato il 5 maggio del prossimo anno Giuseppe Tuzi, di Avezzano, dirigente Anas di 60 anni, rinviato a giudizio dal Gup di Teramo Roberto Veneziano per concussione.  Il rinvio a giudizio, in accoglimento della richiesta del Pm Stefano Giovagnoni, è relativo ad una indagine risalente agli anni 2009-2010: per l’accusa, il funzionario che all’epoca era responsabile dell’unità operativa gestione macchinari e attrezzatura dell’Ente, avrebbe chiesto soldi a un piccolo imprenditore teramano per affidargli i lavori di spazzamento della neve dalle strade. Complessivamente si è parlato di un importo di circa 9mila euro. E’ stato lo stesso imprenditore a denunciare i fatti, che sono stati corredati anche da una testimonianza oculare delle dazioni, fatta dalla fidanzata dell’imprenditore presente agli incontri con il funzionario. Accuse sempre rigettate dalla difesa di Tuzi, e che dovranno passare al vaglio del processo in aula.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "“Mazzette per lavorare con lo spazzaneve”, processo per dirigente Anas Teramo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*