Marsica: moglie picchiata in sala slot, voleva riprendersi il marito

L’assurdo episodio è accaduto a Capistrello in Marsica: moglie picchiata in sala slot. Voleva far tornare il marito a casa: è stata cacciata e picchiata da tre persone.

Non vedeva tornare il marito a ora di pranzo, e aveva fondati sospetti su dove si trovasse. Quando è andata a “riprenderselo in sala slot le hanno impedito di entrare”. Presa a botte da tre energumeni, la donna di 48 anni ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso per le ferite riportate. La malcapitata si era recata davanti alla sala slot accompagnata dalla sorella, visto che un pranzo di famiglia con i parenti tardava ad iniziare. Secondo quanto raccontato dalla donna ai suoi legali, che hanno sporto denunzia, una volta arrivata davanti al locale ha chiesto se il marito si trovasse all’interno, ma nessuno le ha risposto. A quel punto ha provato a entrare, e sarebbe stata prima fermata, e poi avvicinata e picchiata da tre persone. Ha così deciso di chiamare le forze dell’ordine a cui ha presentato una denuncia. Non si sa poi se il marito fosse all’interno, e cos’altro sia accaduto successivamente in famiglia.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Marsica: moglie picchiata in sala slot, voleva riprendersi il marito"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*