Marsica: estorsione tentata ad un imprenditore, 3 arresti

borsello-con-soldi

I Carabinieri hanno arrestato tre persone in Marsica per estorsione tentata nei confronti di un imprenditore edile che li ha denunciati

I tre arrestati dai carabinieri della compagnia di Avezzano sono Ferdinando De Silva, rom di 48 anni, finito in carcere, e Neculae Strambeanu (63), romeno, e Gianluca Caringi (29) ai domiciliari. La tentata estorsione sarebbe stata impiantata nel giro di un anno, attraverso ripetute minacce nei confronti di un imprenditore edile romeno che opera nella Marsica, con il pretesto di vantare crediti per diverse migliaia di euro.
L’imprenditore taglieggiato ha deciso di rivolgersi ai carabinieri, le cui indagini hanno concluso che il tentativo di estorsione è stato realizzato dai tre “con professionalità criminale, attraverso la modulazione del comportamento dei carnefici, un giorno violenti e senza scrupoli, pronti a far del male, il giorno successivo amichevoli e comprensivi, pronti a dilazionare pagamenti e a posticipare scadenze ed appuntamenti”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Marsica: estorsione tentata ad un imprenditore, 3 arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*