Maresciallo aquilano disperso in Alto Adige

E’ un maresciallo dei Carabinieri aquilano l’uomo disperso da domenica sulle montagne dell’Alto Adige.

Il maresciallo, che si chiama Paolo Russo e presta servizio presso il Settimo Reggimento di Laives, è uscito per un’escursione in montagna nella val d’Isarco, ma da domenica si sono perse le sue tracce. Le ricerche proseguono attivamente e vedono impiegati impiegati 80 uomini di diverse sezioni del soccorso alpino, gli Alpenverein di Renon e Bressanone, i Vigili del fuoco volontari, i Carabinieri e i cani molecolari. Sulla zona si sono alzati in volo perlustrativo anche quattro elicotteri, tra mezzi del 118 provinciale, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e un privato. La macchina del maresciallo Russo, una Ford Leon blu, è stata trovata al parcheggio della baita Gasser, da dove solitamente si parte per le gite sul Monte Villandro, una cima alta  2.509 metri. Il graduato, prima di partire, ha anche firmato il libro di vetta del Villandro. Russo avrebbe dovuto fare rientro sin dal pomeriggio di domenica, ma gli amici che lo attendevano nel campo di calcio di Barbiano lo hanno aspettato invano.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Maresciallo aquilano disperso in Alto Adige"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*