Mare inquinato, giovedì il nuovo verdetto

Fosso Pretaro-divieto-di-balneazione

Mare inquinato, giovedì il nuovo verdetto. Restano i divieti di balneazione a Fosso Pretaro, al confine tra Pescara e Francavilla, emessi dai due Comuni. Oggi nuovi prelievi, giovedì i risultati delle analisi effettuate dall’ARTA.

E resta il mare di polemiche, di ogni tipo con la magistratura chiamata a fare chiarezza dopo gli esposti presentati e dopo l’acquisizione di atti nelle sedi del Comune di Pescara, dell’ACA e dell’ARTA. Magistratura che verosimilmente sarà chiamata ad un supplemento di lavoro non appena riceverà l’esposto, preannunciato e confermato più volte, firmato dal sindaco Antonio Luciani. Il primo cittadino di Francavilla chiama pesantemente in causa l’ACA per la gestione e il cattivo funzionamento del depuratore della zona di Pretaro.

Intanto questa mattina l’ARTA, come ci ha confermato il direttore tecnico Giovanni Damiani, ha effettuato nuovi prelievi. I risultati sono attesi per la giornata di giovedì.

L'autore

Paolo Castignani
Giornalista professionista dal 1996, ha esordito nel 1982 come cronista sportivo per testate locali e nazionali. Ha all’attivo esperienze in radio, settimanali, agenzie di stampa e uffici stampa. Lavora dal 1988 a Rete8 dove, dal 2004, cura e conduce trasmissioni di medicina.

Sii il primo a commentare su "Mare inquinato, giovedì il nuovo verdetto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*