Mare inquinato tra Pescara e Francavilla, resta divieto

mare1

Restano confermate le ordinanze dei sindaci. Le rilevazioni di oggi dell’ARTA confermano la situazione di mare inquinato tra Pescara e Francavilla a Fosso Pretaro.

Domani si tenteranno nuove analisi, sperando che i valori dell’inquinamento rientrino nei limiti che consentano il ritorno alla balneabilità.

Per il Sindaco di Francavilla Antonio Luciani “E’ una vicenda grottesca. Un piccolo tratto di mare inquinato non può rovinare l’intera stagione per 7 chilometri di litorale da Bandiera Blu. Confermo  che denuncerò l’ ACA”.

Il vice sindaco di Pescara Enzo Del Vecchio si allinea a Francavilla, e confida nelle nuove analisi, visto che quelle odierne hanno fatto registrare un ulteriore miglioramento dei valori.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Mare inquinato tra Pescara e Francavilla, resta divieto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*