Maltempo in Marsica, sta tornando l’acqua potabile. Si allarga la voragine a Borgo Incile

Maltempo in Marsica. Acqua tornata limpida alle sorgenti, il Cam ripristina il flusso.

Ripartiti nel primo pomeriggio dopo molte ore di emergenza idrica gli impianti di alimentazione verso le reti idriche dei Comuni di Carsoli, Tagliacozzo, Pereto, Oricola, Rocca di Botte, Sante Marie, Scurcola Marsicana, Magliano dei Marsi, Massa D’Albe, Capistrello, Castellafiume e nella frazione di Cese (Avezzano) interessati dalla limitazione temporanea per uso umano scattata dopo il maltempo che ha fatto salire il livello di torbidità.
Il ritorno alla completa normalità è previsto entro la tarda serata, poiché la riapertura degli impianti generali ha un effetto a cascata verso le condotte che alimentano i serbatoi, le reti comunali e, quindi, le utenze.
Il Consorzio Acquedottistico Marsicano dopo aver monitorato ininterrottamente l’evoluzione del problema della torbidità alle sorgenti, ha comunicato ai sindaci il superamento dell’emergenza a monte e il ripristino della normalità nella fornitura di acqua ai Comuni per i provvedimenti di competenza.

A Borgo Incile di Avezzano a seguito del maltempo dei giorni scorsi, si e’ allargata la voragine nel terreno di proprieta’ privata che si era aperta a inizio estate e aveva destato preoccupazione tra i residenti. Il sindaco di Avezzano Giovanni di Pangrazio ha immediatamente interessato i tecnici che hanno ispezionato la zona. Sara’ necessario mettere in sicurezza l’area intorno alla voragine per evitare che mezzi e persone corrano pericoli. La prossima settimana verra’ effettuato un primo sopralluogo dagli esperti e all’inizio di novembre, attraverso ricerche georadar e geofisiche, saranno analizzate le caratteristiche del sottosuolo. In questo modo sara’ possibile capire la natura della voragine, se collocabile nella meta’ dell’Ottocento, quando il principe Torlonia fece bonificare il lago del Fucino o, addirittura, nell’epoca romana.

A Canistro il sindaco Antonio Di Paolo stima i danni in 10 milioni di euro. Attualmente e’ stato accertato che l’acquedotto non e’ stato danneggiato. L’ondata di acqua ha scoperto il metanodotto a monte del paese, nei pressi di Rio Sparto. Dopo i sopralluoghi di vigili del fuoco e della societa’ Edison e’ stato accertato che non e’ stato danneggiato ma solo scoperto. Il sindaco di Canistro oggi pomeriggio ha partecipato ai funerali di Adonia Sabatini a Civitella Roveto. Intanto la 38esima sagra della Castagna in agenda per il 25 ottobre e’ stata annullata. La festa d’autunno, in calendario per domenica 18, invece, si svolgera’ regolarmente a Canistro superiore.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Maltempo in Marsica, sta tornando l’acqua potabile. Si allarga la voragine a Borgo Incile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*