Maltempo in Abruzzo: spiaggiamento straordinario di tartarughe

Uno spiaggiamento straordinario di tartarughe marine è in corso in queste ore a causa delle mareggiate e del maltempo in Abruzzo

Numerose le segnalazioni da parte dei cittadini che passeggiano sui litorali innevati. Ritrovate otto carcasse di Caretta caretta tra Roseto, Pineto, Silvi, Montesilvano, Francavilla e Ortona, mentre una piccola tartaruga ancora viva è stata recuperata sulla spiaggia della Riserva del Borsacchio ed immediatamente trasferita dal personale del Centro Studi Cetacei presso il Centro di Recupero “L. Cagnolaro” di Pescara. Le sue condizioni sono critiche, ma al momento stabili. I volontari del Centro Studi Cetacei onlus, nonostante le condizioni di viabilità spesso proibitive, stanno intervenendo per gli opportuni rilievi su tutte le segnalazioni, in stretta collaborazione con la Guardia Costiera e il personale Asl.

“Il fenomeno – afferma il presidente del Centro studi, Vincenzo Olivieri – è destinato a protrarsi per alcuni giorni. Le condizioni meteomarine e l’intensa attività di pesca nel precedente periodo festivo, sono probabilmente alla base di questo spiaggiamento straordinario: gli animali intrappolati accidentalmente nelle reti, soprattutto alle basse temperature di questo periodo, se non soccorsi adeguatamente, possono perdere la vita”. Il centro studi invita i cittadini a comunicare eventuali ritrovamenti di animali marini protetti alla Capitaneria di Porto per attivare le procedure di recupero.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Maltempo in Abruzzo: spiaggiamento straordinario di tartarughe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*