Loreto Aprutino, gli orfani di Rigopiano riaprono la pizzeria

A Loreto Aprutino Riccardo e Piergiovanni Di Carlo, orfani di Rigopiano con il fratellino Edoardo superstite tra le macerie, riaprono la pizzeria nel giorno in cui il padre avrebbe compiuto 50 anni.

Sarà una giornata speciale, quella di domani 19 dicembre per  Loreto Aprutino e per la famiglia Di Carlo, sconvolta dalla tragedia di Rigopiano. Nel giorno in cui Sebastiano Di Carlo avrebbe compiuto 50 anni, e a undici mesi dal dramma di Rigopiano in cui ha perso la vita insieme alla moglie Nadia, i suoi figli Riccardo e Piergiovanni, 20 e 18 anni, riavviano la sua attività, tornando a sfornare le pizze nel locale di via Vittorio Veneto, che sempre un 19 dicembre venne inaugurato, cinque anni fa. E’ un segnale di riscossa per la famiglia, per il piccolo Edoardo, superstite della tragedia e per la città di Loreto Aprutino, che ha pianto 4 delle 29 vittime.

L’appuntamento a Loreto è per domani alle 18. Sebastiano sarà ricordato con un video proiettato in piazza. Poi tutti in pizzeria, la cui riapertura è stata sostenuta con la famiglia da tanta solidarietà di Loreto e dell’area vestina, riuscendo a superare non pochi problemi burocratici.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

RIAPERTA LA PIZZERIA:

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Loreto Aprutino, gli orfani di Rigopiano riaprono la pizzeria"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*