Lo smog a Pescara? E’ quasi… scomparso.

inquinamento-auto1inquinamento-auto1

Il primo rilevamento di Marzo conferma che si è allentata la morsa dello smog a Pescara. Ecco i dati ARTA nelle varie aree della città.

Il vento delle ultime ore dovrebbe ulteriormente contribuire a migliorare una situazione che nel complesso è tornata in città stabilmente “Accettabile”. Questa è la valutazione tecnica prevalente uscita dalle centraline ARTA lunedì scorso 1 marzo, che conferma la tendenza al miglioramento emersa durante tutto il mese di febbraio. Cinque dei sei punti di campionamento in città, hanno rilevato una qualità dell’aria “Accettabile”, mentre quella vicina al Teatro D’Annunzio addirittura “Buona”. I livelli massimi di Pm10 sono stati di 23 in Viale Bovio, meno della metà dei 50 della soglia d’allarme. Non ci sono stati dunque superamenti questa settimana, e resta per fortuna inchiodato a 13 annui il dato di Via Sacco (ma tutto riferito a Gennaio).

Insomma: il vento e qualche pioggia in più rispetto a gennaio, i riscaldamenti spenti a causa delle temperature che restano comunque oltre la media stagionale, e le domeniche ecologiche (che proseguiranno almeno per tutto il mese di marzo) qualche effetto benefico lo hanno provocato. E di inquinamento dell’aria a Pescara non parla più nessuno. Durerà?

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Lo smog a Pescara? E’ quasi… scomparso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*