Lite per le pecore a Teramo finisce a coltellate

pecore111

Lite per mungitura delle pecore, a Teramo imprenditore accoltellato finisce in ospedale. Denunciato l’aggressore.

Un imprenditore agricolo di 39 anni è stato ferito con tre coltellate al culmine di una lite da un suo dipendente. A ricostruire l’episodio sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Teramo, intervenuti con i colleghi della Volante nel recinto dell’azienda, alla periferia della città. Il titolare dell’azienda stava litigando con il suo dipendente, un 42enne, per motivi legati alla mungitura delle pecore; all’improvviso il 42enne ha estratto un coltello con una lama di 7 centimetri, ferendo l’altro all’addome, al torace e a un braccio. Soccorso e trasferito all’ospedale di Teramo, l’uomo è stato giudicato guaribile in una decina di giorni e dimesso in nottata. L’aggressore, poi rintracciato dalla Polizia, è stato denunciato per lesioni personali aggravate dall’uso dell’arma bianca.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Lite per le pecore a Teramo finisce a coltellate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*