L’Aquila: violenza su minore, Cassazione conferma condanna

Condanna definitiva a un 57enne de L’Aquila per violenza su un minore. La Suprema Corte gli infligge 4 anni.

Al termine di un iter processuale durato 10 anni è giunta la sentenza definitiva. Potrebbero aprirsi le porte del carcere a carico di un aquilano di 57 anni, condannato a 4 anni per violenza sessuale aggravata. L’uomo, abusando della condizione di inferiorità fisica e psichica, avrebbe consumato atti sessuali su un minorenne nel parco del Castello cinquecentesco. La Cassazione ha confermato la condanna dell’Appello, compresa l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. L’opzione per il rito abbreviato ha comportato uno sconto di pena.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: violenza su minore, Cassazione conferma condanna"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*