L’Aquila: valigia sospetta, arrivano gli artificieri

Una valigia sospetta è stata trovata a L’Aquila all’hotel Castello. In arrivo da Pescara gli artificieri. Evacuato l’albergo.

Ore 16, arrivati gli artificieri da Pescara. Il ritardo è dovuto ad un’ironia della sorte: pare infatti che i tecnici abbiano trovato una “bomba d’acqua” che ha rallentato il tragitto. Una volta arrivati sul posto hanno esaminato la valigia grigia, definita di foggia insolita, e poco dopo hanno deciso di farla brillare. Il bagaglio in realtà conteneva solo dei semplici vestiti, ma evidentemente il clima di tensione internazionale di questo periodo suscita apprensioni particolari più che giustificate. L’hotel Castello, che era stato evacuato, è stato riaperto. A trovare la valigia era stato, questa mattina, il personale dell’albergo. I dipendenti, prima di avvertire le forze dell’ordine, avevano anche chiesto ai clienti se il bagaglio fosse stato dimenticato da qualcuno di loro, ma la risposta era stata negativa. Impossibile risalire alla mano che l’ha depositato, visto che la struttura non è dotata di telecamere di videosorveglianza e nei paraggi non è stato notato nulla di sospetto.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: valigia sospetta, arrivano gli artificieri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*