L’Aquila, spaccio al Progetto Case di Tempera, un arresto

Un napoletano arrestato a L’Aquila per spaccio al Progetto Case di Tempera dalla Guardia di Finanza, accolta da un… pitbull.

A insospettire militari della Guardia di Finanza di L’Aquila l’anomalo via vai di gente nei pressi del Progetto C.A.S.E. di Tempera, frazione alla periferia della citta’. Gli appostamenti ed i controlli effettuati nella zona hanno permesso di individuare alcuni clienti che hanno confessato ed indicato il posto di acquisto. L’incursione nell’appartamento, dopo i primi concitati momenti nei quali l’ “accoglienza” riservata alle fiamme gialle è stata quella del pitbull da guardia del sospettato, ha consentito l’individuazione di un abbondante quantita’ di stupefacente. Sul tavola della cucina, infatti, erano pronti, per essere divise in dosi, 160 grammi di eroina e 50 di cocaina. I successivi controlli hanno permesso di individuare, celati in un armadio, circa 2000 euro in contanti, presumibile provento dello spaccio, e 39 flaconcini di metadone. Il napoletano di 50 anni, e’ stato denunciato e sottoposto agli arresti in carcere.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, spaccio al Progetto Case di Tempera, un arresto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*