L’Aquila, rene in viaggio sulla Lamborghini

Corsa in meno di un’ora in Lamborghini da Roma e L’Aquila: rene trapiantato con successo al San Salvatore grazie ai chirurghi e ai… piloti.

La sfida alle lancette dell’orologio si è svolta a bordo di una Lamborghini della Polizia di stato, per trasportare un rene da trapiantare all’ospedale San Salvatore de L’Aquila. La potente vettura è scattata dall’ospedale Umberto I di Roma, ieri pomeriggio, con a bordo il rene, prelevato da un donatore di Roma, destinato al trapianto nel capoluogo abruzzese sul filo della disponibilità nel tempo utile. La persona a cui è stato trapiantato il rene è una donna di 57 anni del Lazio. Dopo tutti gli accertamenti preliminari al trapianto, l’équipe di chirurgia del centro di riferimento di L’Aquila è entrata in sala operatoria attorno all’una di ieri notte (giovedì) e l’intervento è stato completato alle 3.40. L’operazione è riuscita e la donna col rene nuovo sta bene.
Oltre alla corsa contro il tempo, l’equipe ha dovuto fronteggiare anche la momentanea difficoltà dovuta a un improvviso black-out nel sistema elettrico del presidio. Con l’attivazione dell’apparato d’emergenza è stato possibile portare a compimento senza problemi non solo il trapianto ma anche 3-4 altre urgenze. protagonisti del lavoro di squadra il prof. Francesco Pisani, direttore del centro regionale trapianti, Grazia Di Francesco, responsabile del coordinamento locale e Daniela Maccarone che dirige il centro regionale di coordinamento trapianti, oltre a Franco Papola del centro tipizzazione tissutale.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, rene in viaggio sulla Lamborghini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*