L’Aquila: rapina a mano armata, titolare mette in fuga i banditi

polizia-stradale-notte

L’Aquila: rapina a mano armata ieri sera intorno alle 20, in un’agenzia di viaggi. I banditi, messi in fuga dal titolare, si allontanano a mani vuote.

Erano in tre gli uomini che si sono introdotti nell’agenzia “Valtri viaggi” per sottrarre l’incasso della giornata e la valuta del servizio Western Union per la spedizione dei soldi all’estero, probabilmente vero obiettivo del colpo. Gli uomini erano armati di fucile e hanno intimato al titolare di consegnare i soldi presenti nell’esercizio commerciale; due di loro sono saltati perfino dall’altra parte del bancone, ma il titolare dell’agenzia, dopo una breve colluttazione, è riuscito a metterli in fuga, riportando una lieve escoriazione al braccio. Uno dei tre, hanno raccontato i testimoni, parlava un italiano senza inflessioni.

Sul posto si sono recati gli agenti della squadra volante che, poco lontano, hanno trovato il fucile scarico e alcuni indumenti che i malviventi avrebbero utilizzato per coprirsi il volto durante la rapina andata a vuoto. Non si esclude che i tre uomini, fuggiti a piedi, si siano avvalsi di un complice per allontanarsi in auto.

Nell’agenzia di viaggi è arrivata anche la polizia scientifica, alla ricerca di tracce utili da comparare con quelle lasciate sul fucile e sugli indumenti, per giungere all’identità dei tre. Al vaglio degli investigatori anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza degli esercizi commerciali della zona.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: rapina a mano armata, titolare mette in fuga i banditi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*