L’Aquila: limiti di velocità “lumaca” in strade di alta percorrenza

limite-30

Decisione della Giunta a L’Aquila: limiti di velocità scendono a 30km in alcune vie importanti della città. Ecco dove:

In cinque strade di alta percorrenza, adiacenti al centro storico dell’Aquila, verrà posto un limite di velocità di 30 chilometri orari. Lo ha stabilito la Giunta comunale, che ha approvato la relativa delibera su proposta dell’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti.

Le arterie interessate sono viale della Croce Rossa, viale Corrado IV (in corrispondenza di piazza d’Armi, dove si svolge il mercato cittadino e in prossimità della rotatoria agli incroci con viale 25 aprile, via XX settembre e via Vicentini), via della Polveriera (nel tratto di strada che fiancheggia il musp della scuola De Amicis), via Panella (dalla questura fino all’incrocio con via Cencioni, nei pressi del cimitero) e via Ficara (tratto davanti alle scuole).

“Queste strade – ha spiegato l’assessore Mannetti – sono particolarmente frequentate per via della presenza delle attività produttive e soprattutto delle scuole e lì si sono verificati degli incidenti. La sicurezza degli automobilisti e dei pedoni è preponderante e non a caso viene richiamata più volte nel programma di mandato; per questa ragione abbiamo ritenuto giusto adottare questa delibera”.

“Inoltre – ha aggiunto l’assessore Mannetti – la sicurezza è uno dei cardini del Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums), nel quale, per l’appunto, vengono tracciate, tra le altre cose, le linee generali dei rischi nella circolazione e, tra le varie misure, viene individuata quella che fa riferimento ai limiti di velocità. Il provvedimento sarà attuato in fase sperimentale e, se darà i risultati auspicati, verrà inserito nel Pums”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: limiti di velocità “lumaca” in strade di alta percorrenza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*