L’Aquila: furto in cantiere segnalato con codici e simboli

codici-furti-ladri

L’Aquila: dopo l’ennesimo furto segnalato con codici da malviventi di professione, è caccia ai simboli lasciati sui citofoni delle abitazioni private e nei cantieri.

Nel capoluogo aquilano questa volta è stato preso di mira il cantiere edile di via Paolo Tosti al civico 95, dove i ladri hanno rubato attrezzi per un valore di poche migliaia di euro. I veri obiettivi del colpo erano però un camion e un bobcat, una piccola ruspa, che i malviventi non sono riusciti a far partire.

Si è trattato di un furto “annunciato”, a ben leggere i simboli impressi sul cancello del cantiere, dove è stato rinvenuto un rombo (= edificio non abitato) con una croce dentro (= buon obiettivo) e quattro d laterali (= domenica è il giorno migliore per intervenire).

Sul caso indagano i carabinieri, ma l’episodio riapre l’infausto scenario del pericolo delle segnalazioni sui citofoni degli appartamenti. C’è un simbolo per ogni caso, per cui occhio agli improbabili graffiti che potrebbero trovarsi accanto ai nostri nomi sui citofoni.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: furto in cantiere segnalato con codici e simboli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*