L’Aquila: call center, massima attenzione per E-Care

L’Aquila: resta alta l’attenzione della Regione per la società E-Care, dopo l’allarme lanciato nei giorni scorsi dai vertici aziendali del call center circa un possibile ridimensionamento dell’organico, a causa di un calo delle commesse.

“L’attenzione della Regione Abruzzo per la salvaguardia e la valorizzazione delle attività di E-care è massima”, ha dichiarato il vice presidente della Regione, Giovanni Lolli. “Altrettanto positiva è la sensibilità del management di Olisistem ITQ Consulting che, durante l’incontro di martedì scorso, ha confermato una solida strategia industriale tesa ad adeguare le attività del costumer care e a proiettare l’azienda su prospettive qualificate di servizi alle imprese in un territorio, come quello aquilano, che si candida a ospitare aziende che vogliono accrescere il loro contenuto innovativo. Nessuno ha dichiarato, né ci sono evidenze di sorta, che Vodafone, oltre quanto già annunciato, si disimpegni dalle commesse in atto e dalle quote di attività ancora in essere. Questo è un fatto importante perché la partnership con uno dei più importanti player della comunicazione è una garanzia per le prospettive di E-care”.

Leggi anche L’Aquila: call center, 80 posti a rischio

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: call center, massima attenzione per E-Care"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*