Lanciano, Rom gli estorcono denaro, ma lui li fa arrestare

Carabinieri5

Vittima di una estorsione a Lanciano dai Rom, un commerciante dice basta e fa arrestare i due rom che lo perseguitano.

Lo avevano perseguitato con minacce, e costretto con la forza a farsi consegnare beni e denaro per più di novemila euro. Ma dopo un anno di angherie il commerciante perseguitato ha detto basta e ha denunciato tutto ai Carabinieri. I due Rom, Guglielmo e Sabatino De Rosa, di 49 e 28 anni, padre e figlio, sono stati arrestati per estorsione (il secondo anche per reati legati agli stupefacenti), su disposizione del Gip di Lanciano Massimo Canosa.

Tutto era nato da un presunto debito che i Rom pretendevano di avere circa un anno fa. Da allora, e fino al momento della denuncia, erano iniziati i soprusi e le prepotenze ai danni del commerciante, come hanno ricostruito i Carabinieri, che parlano di “richieste estorsive di denaro. E quando non lo trovavano, si impadronivano con la forza della merce in vendita, legna pellet e anche una porta blindata”. Utile forse a difendersi dai ladri?

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Lanciano, Rom gli estorcono denaro, ma lui li fa arrestare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*