Ladro ucciso dal poliziotto a Castellalto, aperto processo

Per la sparatoria del 2012 con il ladro ucciso dal poliziotto a Castellalto, oggi a Teramo è iniziato il processo all’agente accusato di omicidio colposo.

Sarà il giudice Flavio Conciatori a decidere sull’accusa di omicidio colposo. L’agente uccise con un colpo di pistola, l’albanese di 24 anni Qerimi Klodian nel corso di una sparatoria. Il conflitto a fuoco avvenne il 12 novembre del 2012 al termine di un inseguimento tra le vie di Castelnuovo Vomano, frazione del comune di Castellalto, dopo una segnalazione di furti e la descrizione di un’auto con a bordo la banda. Secondo il perito della Procura il 24enne albanese fu ucciso da un frammento di proiettile rimbalzato contro il poggiatesta del sedile passeggeri, dove era disteso. L’agente ha sempre sostenuto di aver sparato dopo aver visto il giovane puntargli contro una pistola. Però, secondo la ricostruzione della Procura, quella pistola non l’ha impugnata Qerimi ma un suo complice. Nella prossima udienza sarà ascoltato Paride Minervini, il perito balistico nominato dalla Procura (lo stesso chiamato all’epoca dalla difesa dell’agente Luigi Spaccarotella, che nel 2007 uccise il tifoso Laziale Gabriele Sandri).
Il processo è iniziato nel giorno in cui le cronache raccontano del 40enne ucciso a Gallarate da un colpo di pistola sparato da un Carabiniere, dopo che lo stesso a veva forzato un posto di blocco investendo un militare dell’Arma.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ladro ucciso dal poliziotto a Castellalto, aperto processo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*