La Provincia di Chieti ha venduto Prefettura e Tribunale.

I due edifici della Prefettura e del Tribunale ceduti della Provincia di Chieti. Ma è una buona notizia.

L’ Ente presieduto da Mario Pupillo si salva dal predissesto e ad acquisire gli immobili è una società totalmente pubblica, del Ministero dell’Economia e delle Finanze, la INVIMIT, che gestisce un fondo ad hoc per “valorizzare” i beni degli enti in difficoltà.
La Provincia di Chieti è la prima, assieme a quella di Imperia, ad ottenere una proposta irrevocabile di acquisto per i propri “gioielli”. La sede della Prefettura e della Questura in Corso Marrucino sarà ceduta per 6milioni e 301mila euro. Quella del Tribunale per 9milioni 889mila euro.
Il ricavato della vendita consentirà all’Ente di chiudere anticipatamente la procedura di riequilibrio con il riassorbimento dell’intero importo del disavanzo della precedente amministrazione, che ammonta a 13 milioni di Euro.
Entusiasta il Presidente Mario Pupillo (nella foto): “Un’operazione seria e trasparente, che nonostante le riserve di alcuni, è riuscita ad adempiere ai rilevi della Corte dei Conti. La Provincia di Chieti è salva, e adesso abbiamo circa 3 milioni di economie liberate”. Ora il voto in Consiglio il prossimo 29 settembre.

L’intervista a Pupillo

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "La Provincia di Chieti ha venduto Prefettura e Tribunale."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*