Uccise il figlio neonato a Civitaquana, scelto il nuovo GUP

Dopo la rinuncia per incompatibilità del giudice Sarandrea sarà Nicola Colantonio il GUP di Pescara ad occuparsi dell’infanticidio di Civitaquana.

L’imputata è una donna di 21 anni, di Civitaquana, nel Pescarese, accusata di omicidio aggravato e occultamento di cadavere in concorso, oltre che di calunnia. Il primo Gup Gianluca Sarandrea si è dichiarato infatti incompatibile nella precedente udienza, in quanto si era già occupato del caso in qualita’ di giudice per le indagini preliminari. La prossima udienza si terra’ a gennaio 2016.

I particolari del caso: leggi qui

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Uccise il figlio neonato a Civitaquana, scelto il nuovo GUP"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*