Inceneritore a Lanciano, marcia per il “No”

ca. 1990-1996, Dundee, Scotland, UK --- Smoke from the smokestack of an industrial incinerator. --- Image by © Niall Benvie/CORBIS

Contro l’inceneritore a Lanciano marcia di protesta sabato prossimo. A promuoverla è l’associazione “Nuovo Senso Civico”.

L’appuntamento è alle 9 del mattino a Sant’Eusanio del Sangro in Piazza Auriti (Chiesa della Madonna di Fatima) in località Brecciaio per poi arrivare alla Chiesa di Sant’Onofrio (dove saranno disponibili bus-navetta gratuiti per riportare i manifestanti al punto di partenza). Parteciperanno alla marcia tutti i Comuni della Frentania le cui Amministrazioni si sono schierate in favore di questa battaglia (a partire dal Comune di Lanciano), le associazioni di categoria e quelle ambientaliste. Prosegue così la mobilitazione popolare per impedire la realizzazione del cosiddetto “pirogassificatore”, che gli ambientalisti ritengono mascheri in realtà un mega impianto di incenerimento classificato “industria insalubre di prima classe”: tratterà enormi quantità di rifiuti, soprattutto speciali, e con un camino previsto dell’altezza di 80 metri -spiega Nuovo senso Civico- potrebbe emettere notevoli quantità di metri cubi di fumi inquinanti al giorno, peggiorando così la qualità dell’aria e dei suoli e incidendo negativamente sulla salute e le tradizionali attività economiche di zona quali l’agricoltura, l’allevamento e il turismo.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Inceneritore a Lanciano, marcia per il “No”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*