Incendi nel teramano: il punto della situazione

Nelle ultime ore i vigili del fuoco di Teramo sono stati particolarmente impegnati sul fronte degli incendi nel teramano.

È proseguito l’intervento per l’incendio di bosco e sterpaglie nella zona di Castel Manfrino, nei pressi di Macchia da Sole nel comune di Valle Castellana. Sul posto, oltre una squadra di vigili del fuoco di Teramo e tre squadre della protezione civile della CIVES di Teramo, della Gran Sasso d’Italia di Mosciano e di Civitella del Tronto, sono stati impiegati anche un elicottero messo a disposizione dalla regione Abruzzo, l’elicottero “Drago 114” del nucleo elicotteri dei vigili del fuoco di Pescara e un Canadair dei vigili del fuoco. Complessivamente i mezzi aerei hanno effettuato circa 50 sganci d’acqua. A causa dell’azione del vento le fiamme si sono avvicinate anche alle Gole del Salinello, in una zona inaccessibile alle squadre a terra, dove l’azione dei mezzi aerei è stata fondamentale per spegnere i roghi attivi. L’incendio è estinto, rimangono solo alcuni piccoli focolai attivi all’interno della zona già percorsa delle fiamme, per i quali durante la notte è stato mantenuto un presidio di sicurezza.

Una squadra dei vigili del fuoco del Comando dell’Aquila, attivata nell’ambito della convenzione stipulata con la regione Abruzzo, si è recata a Castilenti per completare le operazioni di spegnimento e bonifica. L’intervento è stato effettuato con il supporto di alcune squadre di volontari di protezione civile.

Ieri 12 agosto si sono sviluppati altri tre incendi: a Boceto di Campli, a Castellalto e a Faieto di Cortino. Mentre i primi due incendi sono stati estinti rapidamente, alcuni focolai sono rimasti attivi a Faieto di Cortino, pertanto, durante la notte, è stato mantenuto un presidio e stamani attivate squadre a terra.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Incendi nel teramano: il punto della situazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*