Tar: regolare concorso Asl L’Aquila contestato dagli esclusi

Il Tar ha respinto il ricorso che contestava la regolarità del concorso Asl L’Aquila per operatori socio sanitari: procedura regolare.

Ne ha dato notizia la stessa azienda sanitaria, comunicando che “con la sentenza n. 93 del 24 febbraio 2016 il Tar di L’Aquila ha dichiarato ‘inammissibile’ il ricorso n. 20/2016, promosso dalla sig.ra Pacella (rappresentata dagli avvocati Francesco Di Genova e Angelo Mario Candido) contro la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila (rappresentata dall’avvocato Maurizio Rencricca) per ‘l’annullamento del provvedimento relativo al concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 4 posti di operatore socio-sanitario’, indetto con deliberazione del Direttore generale n. 762 del 7 maggio 2012.ù

Si tratta del tanto contestato concorso svoltosi al Palasport di Roccaraso, sulla cui regolarità, oltre ai concorrenti esclusi, avevano avanzato obiezioni anche diversi esponenti politici aquilani, tra cui la senatrice Stefania Pezzopane, e su cui si attendono ancora gli esiti dei paralleli esposti presentati al ministero della Salute e alla Corte dei Conti.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Tar: regolare concorso Asl L’Aquila contestato dagli esclusi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*