Giallo: Romano De Marco vince il premio dei lettori dello “Scerbanenco”

Lo scrittore abruzzese Romano De Marco è il vincitore del premio dei lettori nell’ambito del prestigioso “Scerbanenco” con “Nero a Milano” (Piemme).

Ancora un’affermazione per lo scrittore di Ortona, che ha ottenuto il maggior numero di consensi tra i lettori della giuria del premio “Scerbanenco”, il più prestigioso in Italia e uno dei più importanti a livello internazionale del settore “Noir”. La premiazione è avvenuta alla IULM di Milano.

Ad aggiudicarsi il premio della giuria Piergiorgio Pulixi (L’isola delle anime, Rizzoli), reduce dalla partecipazione all’ultima edizione di “Pescara a luci gialle” e a “Giallo di Sera”, festival che si svolge a Ortona, diretto proprio da Romano De Marco.

 

 

NERO A MILANO (NOTA DI COPERTINA – PIEMME)

Una villetta abbandonata da anni, alla periferia di Milano.
Due cadaveri carbonizzati, nessun indizio, nessun movente.
È questa la matassa che il commissario Luca Betti deve sbrogliare, in uno dei periodi più complicati della sua vita. La separazione dalla moglie e il difficile rapporto con la figlia fanno crollare quelle deboli certezze di poter contare su degli affetti stabili. Ma non c’è tempo per i dolori personali, risolvere l’indagine è l’unica priorità che può dare uno scopo alla sua vita e farlo sentire ancora vivo.
Marco Tanzi è diventato un investigatore privato di successo. Sembra essersi lasciato alle spalle le tremende esperienze vissute negli ultimi anni, ma la realtà è ben diversa. Per sfuggire ai suoi fantasmi personali, accetta un caso che rischia di farlo ripiombare negli incubi del suo passato più oscuro. Deve rintracciare un diciottenne con problemi mentali, figlio di una coppia dell’alta borghesia milanese, fuggito per andare a vivere fra i clochard. E quando uno spietato serial killer inizia a far strage di senzatetto a colpi di rasoio, la sua indagine si trasforma in una corsa contro il tempo.
Mentre sulla città incombe un cielo più nero che mai, le strade dei due amici ed ex colleghi torneranno fatalmente a incrociarsi. E si troveranno, ancora una volta, davanti a scelte dolorose destinate a segnare per sempre le loro vite.

 

ROMANO DE MARCO

Classe 1965, è responsabile della sicurezza di uno dei maggiori gruppi bancari italiani. Esordisce nel 2009 nel Giallo Mondadori con Ferro e fuoco, ripubblicato in libreria nel 2012 da Pendragon. Nel 2011 esce il suo Milano a mano armata (Foschi, Premio Lomellina in Giallo 2012). Con Fanucci pubblica nel 2013 A casa del diavolo e con Feltrinelli Morte di Luna, Io la troverò e Città di polvere (gli ultimi due finalisti al Premio Scerbanenco-La Stampa nel 2014 e nel 2015). I suoi racconti sono apparsi su giornali e riviste, tra cui “Linus” e il “Corriere della sera”, e i periodici del Giallo Mondadori. Vive tra l’Abruzzo, Modena e Milano.

Oltre a numerosi racconti ha pubblicato i romanzi:

  • Ferro e fuoco, Il Giallo Mondadori n. 2974, 2009. Pendragon, 2012
  • Milano a mano armata, Foschi Editore, 2011.
  • A casa del diavolo, Time Crime Fanucci, 2013. Tradotto in spagnolo con il titolo En casa del diablo, Boveda editores, 2017.
  • Io la troverò, Feltrinelli Fox Crime, 2014. Tradotto in spagnolo con il titolo Desaparecida, Algaida editores, 2015.
  • Morte di Luna, Feltrinelli Zoom Filtri, 2015.
  • Città di polvere, Feltrinelli, 2015.Tradotto in spagnolo con il titolo Ciudad de polvo, Algaida editores, 2016.
  • L’uomo di casa, Piemme, 2017, Pickwik, 2018.
  • Se la notte ti cerca, Piemme, 2018.
  • Nero a Milano, Piemme, 2019.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Giallo: Romano De Marco vince il premio dei lettori dello “Scerbanenco”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*