Gessopalena: piante di canapa in casa, 46enne arrestato

teramo-coltivava-marijuana-in-casaA marijuana starter plant is for sale at a medical marijuana dispensary in Seattle, Washington, in this November 20, 2012 file photo. REUTERS/Anthony Bolante/Files (UNITED STATES - Tags: DRUGS SOCIETY HEALTH BUSINESS)

Un 46enne è stato arrestato dai carabinieri a Gessopalena per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: in casa aveva otto piante di canapa indica e marijuana.

A seguito di perquisizione domiciliare, l’uomo, tenuto sotto controllo dai carabinieri, è stato trovato in possesso di otto piante di canapa indica e dieci grammi di marijuana già essiccata.

Il 46enne è stato arrestato dai carabinieri di Torricella Peligna e dal nucleo operativo della compagnia di Lanciano per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio; rinchiuso nel carcere di Villa Stanazzo di Lanciano, è in attesa di comparire davanti all’autorità giudiziaria.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

1 Commento su "Gessopalena: piante di canapa in casa, 46enne arrestato"

  1. david celiborti | 17/07/2017 di 10:54 | Rispondi

    Perchè conadannare questi “poveri” ragazzi! In realtà fanno gli ortolani con la canapa si costruiscon i sacchi o non si fa più? Che c’è di male, quindi? Ma poverini perchè traviarli, metterli in carcere? Lo sapete che questo scellerato governo(adesso parlo sul serio senza ironia!) sta sfasciando la nostra legislazione con lo “ius soli”, regalo a questi neri di una cittadinanza che non meritano perchè dovranno prima o poi “smammare” , per caso,hanno intenzione questi scellerati di farli rimanere e accoglierne altri all’infinito? Prima o poi (speriamo di no!) grazie a questi politici il desiderio del defunto Pannella verrà realizzato e ci sarà l’uso libero delle droghe: forse che questo tizio si è messo all’opera troppo presto?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*