Fonderia Veco Martinsicuro: vertice e sciopero mercoledì

martinsicuro-veco

Slitta ancora la concessione della V.i.a. dalla Regione, e alla Fonderia Veco di Martinsicuro insorgono i sindacati.

Le sigle sindacali hanno chiesto la convocazione di un tavolo urgente in Prefettura per il prossimo mercoledì 2 dicembre. in concomitanza dell’incontro è stato proclamato uno sciopero di 8 ore dei lavoratori con presidio allo stabilimento.

Fiom Cgil e Fim Cisl, in una nota “giudicano negativamente la decisione assunta dagli enti regionali preposti in seguito alla presentazione di un esposto, nonostante vi siano state audizioni in sede di Commissione V.I.A. per la presentazione di osservazioni ed elementi utili alla decisione di assoggettare o meno la ditta Veco ad una nuova valutazione di impatto ambientale”.

Lo sciopero e il presidio davanti alla Regione erano stati inizialmente fissati per stamani, ma la tregua durerà soltanto 48 ore. I sindacati temono che l’azienda senza il rinnovo della VIA sia costretta a fermare l’attività con gravi conseguenze sul piano occupazionale.
La Veco di Martinsicuro occupa 85 dipendenti, e nel giugno scorso aveva già ricevuto una diffida dalla Regione: potrà ottenere il rinnovo dell’autorizzazione rispettando alcuni vincoli: l’azienda non potrà lavorare in orari notturni e dovrà ridurre l’entità delle emissioni rumorose.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Fonderia Veco Martinsicuro: vertice e sciopero mercoledì"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*