FIT Cisl: “A Ortona autobus nel caos totale”

La FIT CISL denuncia nuovamente la carente sicurezza dei lavoratori del trasporto pubblico locale a Ortona: autobus nel caos.

Il sindacato dei trasportatori segnala di nuovo come gran parte del territorio comunale e quasi tutta la zona del centro sono totalmente prive di segnaletica sia orizzontale (strisce gialle) che verticale per i mezzi pubblici; e dove è presente, la segnaletica è datata, poco evidente e mal collocata. Carenze che rendono pericoloso lo svolgimento del lavoro degli addetti, ma mina anche l’incolumità dei passeggeri e dei pedoni.
In particolare il segretario regionale Alessandro Di Naccio segnala che: ”Nella zona del capolinea in Piazza Plebiscito, ed in piazza Porta Caldari, ci sono quotidiane enormi difficoltà nelle manovre degli autobus, e proprio per la mancanza di segnalazioni di aree riservate al transito ed alla sosta di autobus, il capolinea è perennemente occupato da automobili che parcheggiano addirittura sugli stalli”.
problemi che si accentuano ancora di più sia il giovedì mattina, in concomitanza del mercato cittadino, sia nel periodo della festa patronale di San Tommaso. la Filt Cisl denuncia inoltre uno stato di abbandono generale relativo al manto stradale usurato, agli alberi non potati che ingombrano la sede e, anche fuori dal centro, la situazione non migliora ad esempio lungo via Marina e nella zona dell’ospedale e delle scuole limitrofe le automobili sono costantemente e abusivamente parcheggiate a bordo strada.
Da tempo la Fit Cisl ha denunciato tali anomalie del Comune di Ortona ed ora ritiene indifferibile trovare una soluzione concreta ed appropriata. Già inoltrata una richiesta di incontro urgente al Sindaco di Ortona per discuterne e provare a percorrere una strada che porti in breve tempo ad interventi efficaci”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "FIT Cisl: “A Ortona autobus nel caos totale”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*