Ferrovia Pescara Roma, D’Alfonso: “Chiusura? Ipotesi… alcolica”

Sui lavori estivi che comporteranno la sospensione temporanea del servizio sulla ferrovia Pescara Roma da Sulmona a Tivoli interviene D’Alfonso: “Chi parla di smantellamento fa una ipotesi…alcolica”.

In una nota la Presidenza della Giunta Regionale ha precisato oggi che RFI e Terna effettueranno dei lavori di manutenzione straordinaria nella tratta ferroviaria Sulmona-Tivoli dal 16 luglio al 3 settembre; il collegamento sarà assicurato con autobus sostitutivi. Le attività – come conferma anche il direttore dell’area Tirreno Sud di RFI, Andrea Esposito – includono il rinnovo di 28 km di binari nelle tratte Collarmele-Celano, Carsoli-Tagliacozzo e Guidonia-Tivoli; il ripristino dell’arco rovescio in galleria Colli di Monte Bove tra Carsoli e Tagliacozzo; la sostituzione della travata metallica al km 89+917 in località Tagliacozzo; la compattazione e il consolidamento del rilevato ferroviario. Il valore complessivo degli interventi è pari a 31 milioni di euro. Per parte sua, Terna provvederà al rinnovo della linea primaria a 60 kV con disalimentazione delle stazioni elettriche di Anversa e Carrito che alimentano la linea e le stazioni tra Sulmona e Avezzano.

“Tali lavori, programmati con largo anticipo, rivestono carattere di straordinarietà e sono stati previsti nel periodo estivo per creare il minor numero possibile di disagi agli utenti”, commenta la Presidenza della Regione. “Quanto all’eventualità – ventilata da alcuni – di una possibile chiusura totale della linea, si tratta di un’ipotesi alcolica, ai limiti del lisergico: nessuna azienda investirebbe 31 milioni su una linea da dismettere”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Ferrovia Pescara Roma, D’Alfonso: “Chiusura? Ipotesi… alcolica”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*