Equitalia beffata: paga spese legali e non riscuote 300mila euro

equitalia

C’è un vizio di notifica alla base della beffa di cui è protagonista Equitalia, condannata a pagare le spese legali di un processo lungo dodici anni e chiuso in Cassazione, senza riuscire a riscuotere 300 mila euro richiesti a un contribuente.

La cassazione ha infatti dichiarato inammissibile il ricorso presentato da Equitalia che avrebbe dovuto riscuotere 300 mila euro da un cittadino, a cui l’atto esattoriale era stato notificato in un luogo diverso da quello del domicilio fiscale.

Il processo è durato dodici anni e alla fine a far festa è stato il contribuente, assistito dall’avvocato Riccardo Lopardi.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Equitalia beffata: paga spese legali e non riscuote 300mila euro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*