Entreneuses in nero, chiude il night di Bomba

Sigilli al night di Bomba appena inaugurato. Intrattenitrici lavoravano in nero alla “Cascata dei desideri”

Una “Cascata” che ha sgorgato per poco tempo, al locale notturno inaugurato in contrada Casalpiano di Bomba una decina di giorni fa. Appena il tempo per organizzare il blitz dei carabinieri, che nella notte tra sabato e domenica hanno spento i desideri degli avventori del locale, e confermato i sospetti sulla irregolare posizione lavorativa delle avvenenti intrattenitrici. E’ risultato che le ragazze provenienti dal nordafrica e dalla Romania erano prive di regolare assunzione: la proprietaria del locale, una rumena, ha pertanto subito una multa di 30mila euro, oltre ai sigilli al locale. Con il disappunto dei clienti che erano accorsi “incuriositi” per sperimentare la novità nell’intrattenimento notturno in Val Di Sangro, e che invece della compagnia delle ragazze hanno trovato la Compagnia di Atessa dei carabinieri.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Entreneuses in nero, chiude il night di Bomba"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*