Elezioni rettore Ud’A, seconda fumata nera

Come previsto si è registrata una nuova fumata nera anche nella seconda votazione per l’elezione del rettore dell’Ud’A. Ma Caputi si consolida come più forte competitor di Stuppia.

E’ il rafforzamento del prof. Sergio Caputi il segnale più importante della seconda votazione all’Università D’Annunzio per l’elezione del nuovo rettore. In vantaggio resta Rino Stuppia, il quale però non ha aggregato rispetto a ieri ulteriori consensi, mentre sul fronte opposto, quello della discontinuità con la passata gestione, si sono meglio delineati i rapporti di forze tra i candidati, con la crescita di Sergio Caputi, il quale potrebbe adesso coalizzare attorno a se anche i consensi finora raccolti dagli altri quattro candidati. Una polarizzazione che potrebbe ottenere i suoi frutti al ballottaggio di venerdì, ma forse già nell’ultimo scrutinio a sei fissato per domani. Il confronto tra i candidati per cercare l’accordo è infatti già partito in queste ore, e lo scenario dell’elezione di un nuovo rettore già domani sera, senza ricorrere al ballottaggio, è tutt’altro che da escludere.

RISULTATO DEFINITIVO SECONDO SCRUTINIO:

Stuppia 202
Caputi 166
Trinchese 120
Fusero 95
Rea 83
Capasso 30

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Elezioni rettore Ud’A, seconda fumata nera"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*