Elezioni Abruzzo, dati Viminale: fuori la Pelino, si salva la Pezzopane – Gli eletti

Elezioni Abruzzo – Riguardano soprattutto il collegio de L’Aquila le sorprese sul proporzionale della Camera e del Senato. Per i dati del Viminale non eletta la Pelino, in salvo la Pezzopane: qui tutti gli eletti.

Dopo l’ufficializzazione ieri degli eletti nei collegi uninominali di Camera e Senato in Abruzzo, sul sito del Viminale sono apparse stamani le ripartizioni ufficiali (salva la convalida della Corte d’Appello) dei seggi in Parlamento con il proporzionale:

 

SENATO

M5S – 2 seggi: Gianluca Castaldi e Gabriella Di Girolamo

Lega – 1 seggio: Alberto Bagnai

Pd – 1 seggio: Luciano D’Alfonso

Forza Italia – 1 seggio: Nazario Pagano

 

CAMERA

M5S – 4 seggi: Gianluca Vacca, Daniela Torto, Valentina Corneli e Fabio Berardini

Lega – 2 seggi: Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo (con i subentri)

Pd – 2 seggi: Camillo D’Alessandro e Stefania Pezzopane

Forza Italia – 1 seggio: Gianfranco Rotondi

 

CHI ENTRA E CHI ESCE

BOOM A 5 STELLE – Il MoVimento Cinque stelle fa il pieno anche in termini di seggi, portando alla Camera e al Senato 11 dei 21 parlamentari assegnati all’Abruzzo. Con il riparto proporzionale varcheranno le porte di Montecitorio Gianluca Vacca, Daniela Torto, Valentina Corneli e Fabio Berardini, che si aggiungono ai già eletti nei collegi Antonio Zennaro, Andrea Colletti, Daniele Del Grosso e Carmela Grippa. Tre i senatori pentastellati: Gianluca Castaldi e Gabriella Di Girolamo, che si aggiungono a Primo Di Nicola, eletto nel collegio uninominale Chieti-Pescara. Dunque tranne Enza Blundo, che aveva deciso di non ricandidarsi, sono stati tutti confermati dagli elettori i parlamentari uscenti del Movimento.

LA LEGA APPAIA FORZA ITALIA – L’altra vera sorpresa in termini di seggi è la Lega, che elegge un senatore (Alberto Bagnai) e -con i subentri a candidati eletti anche in altri collegi-  due deputati, Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo. Quattro seggi li porta a casa anche Forza Italia, anche se Antonio Martino alla Camera e Gaetano Quagliariello al Senato rappresentano l’intera coalizione di centrodestra. A Palazzo Madama va Nazario Pagano, mentre alla Camera l’unico eletto azzurro è Gianfranco Rotondi,

GLI SCONFITTI – Si assottiglia a quota tre anche la quota di eletti del Pd: oltre al governatore Luciano D’Alfonso al Senato, ottengono seggi alla Camera Camillo D’Alessandro e Stefania Pezzopane. Fuori dal parlamento tutte le altre liste, compresa quella di Liberi e Uguali con i paracadutati Costantino e Leva.

Complessivamente sono sei i deputati e senatori eletti in Abruzzo nella precedente e anche nella nuova legislatura.

RESTANO A CASA – Tra i ricandidati eccellenti al proporzionale che non ce l’hanno fatta, Paola Pelino (la veterana tra i parlamentari abruzzesi), Giulio Sottanelli e Federica Chiavaroli, che erano in posizione eleggibile ma le cui liste non hanno superato lo sbarramento. Sapevano invece che sarebbe stata già dura per la loro ricandidatura “di servizio” nel Pd Gianluca Fusilli e Antonio Castricone.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Elezioni Abruzzo, dati Viminale: fuori la Pelino, si salva la Pezzopane – Gli eletti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*