Dramma al porto di Vasto, nave con un morto e due feriti

nave porto vastonave porto vasto

Tragedia al porto di Vasto, dove in tarda mattinata ha attraccato una nave russa con un morto e due feriti a bordo. Aveva da poco preso il largo proprio da Vasto. Fatali le esalazioni di gas. La Procura della Repubblica di Vasto ha aperto un’inchiesta.

Sarebbero state le esalazioni di gas a provocare stamani a Vasto la morte di un marittimo 24 enne di nazionalità russa e il ferimento di altri due colleghi. I tre si trovavano a bordo del mercantile “Araz River”, battente bandiera russa, e, da quanto si è appreso, sono stati investiti dai gas mentre pulivano una stiva. La nave cisterna era partita alle 8.30 da Punta Penna diretta ad Istambul, ma a causa del tragico incidente ha fatto subito rientro nel porto abruzzese. Uno dei due feriti e’ stato trasportato in eliambulanza all’ospedale di Pescara, l’altro al vicino “San Pio da Pietrelcina” di Vasto. Sulle cause dell’incidente stanno indagando sia la polizia del locale Commissariato che il comandante della Guardia costiera, Cosimo Rotolo. Dalle poche notizie trapelate si è appreso che il mercantile aveva scaricato olio di colza per un’azienda operante  nella zona industriale vastese. Il giovane deceduto stava pulendo le vasche della stiva con i suoi due colleghi. Improvissamente l’acqua a contatto con il solvente avrebbe diffuso vapori intossicanti. Il giovane marittimo e’ andato subito in arresto cardiaco e per lui non c’e’ stato nulla da fare. E’ invece in prognosi riservata l’uomo ricoverato a Pescara. Meno gravi le condizioni del terzo marittimo ricoverato a Vasto. La locale Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta.

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Dramma al porto di Vasto, nave con un morto e due feriti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*