Dichiarazioni 2012: 3600 lettere da Agenzia Entrate Abruzzo

agenziaentratepe

Sono circa 3600 le lettere dell’Agenzia Entrate Abruzzo in arrivo per le dichiarazioni dei redditi 2012 non conformi. Tutte le istruzioni

Stanno per giungere nella casella della posta ordinaria o pec di 3587 contribuenti abruzzesi le comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate per informare su possibili errori o dimenticanze nei redditi dichiarati per il 2012. L’obiettivo è quello di consentire loro di “correggere il tiro” dialogando con le Entrate. Si tratta dei casi in cui dall’incrocio con i dati in Anagrafe tributaria, risultano delle somme non correttamente indicate nella dichiarazione 2012. Il record di invii riguarda i contribuenti della provincia di L’Aquila (942). Subito a ruota Teramo (914) e Chieti (901) mentre in provincia di Pescara la comunicazione è stata spedita a 83o destinatari.

I destinatari della comunicazione hanno due strade: se si ritiene di avere le carte in regola mettersi in contatto con l’Agenzia e prevenire che l’anomalia produca un avviso di accertamento vero e proprio. Se invece ha ragione il Fisco, il contribuente potrà regolarizzare in maniera agevolata la propria posizione con le sanzioni ridotte previste dal nuovo ravvedimento operoso.

Questa nuova tornata di invii, che si fermerà per la pausa estiva per poi riprendere a settembre, riguarda i contribuenti persone fisiche, tra cui i titolari di partita Iva.

Approfondimento : Scarica qui il vademecum dell’Agenzia delle Entrate

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Dichiarazioni 2012: 3600 lettere da Agenzia Entrate Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*