Costa teatina: il maltempo fa sparire le spiagge

Dopo il maltempo la conta dei danni: le ultime mareggiate hanno fatto sparire interi tratti di spiaggia lungo la costa teatina.

A Fossacesia e Casalbordino lidi in ginocchio con ombrelloni, sdraio e lettini risucchiati dalla furia del mare che è arrivato a lambire perfino gli stabilimenti sopraelevati. A essere messo in ginocchio è l’intero comparto turistico, perché il litorale teatino richiama turisti da ogni dove, lamentano i balneatori.

Ma i danni causati dal maltempo non hanno riguardato solo la costa. Nell’entroterra le strade sono diventate fiumi d’acqua con tombini saltati e carreggiate dilaniate. Nel Vastese il fiume Treste è esondato, riversandosi sulle strade divenute impraticabili.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Costa teatina: il maltempo fa sparire le spiagge"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*