Costa Azzurra, abruzzesi fermi in treno UNITALSI. In 288 ripartiti alle 13

Nella tragica alluvione in Costa Azzurra abruzzesi rimasti fermi sui treni bloccati dal disastro: sono 288 pellegrini di Lourdes.

A vivere l’odissea anche una comitiva di Abruzzesi, con 180 disabili che sono in Francia a bordo dei “Treni bianchi” per la gita del pellegrinaggio nazionale UNITALSI a Lourdes dal 28 settembre scorso. Il loro convoglio è rimasto bloccato per 14 ore sulla ferrovia della costa francese, e solo alle 13 di oggi è potuto ripartire. Nella serata ha raggiunto il confine ed è stato dirottato sulla linea Modane-Torino.
Anche gli abruzzesi sono rimasti “intrappolati” nel sud della Francia a causa dell’inondazione che ha provocato 16 morti. In tutto i treni fermi sono stati 5 con oltre 2.500 pellegrini a bordo. Quello con a bordo gli abruzzesi è stato fermato a Marsiglia alle 23 di ieri (sabato 3 ottobre) ed è ripartito solo stamani. A bordo vi sono pellegrini abruzzesi, molisani e pugliesi. Nella notte il viaggio di ritorno nel territorio italiano, con fermate a Giulianova, Pescara, Termoli e capolinea a Lecce.

Nella foto di Rita Arno’ De Luca a bordo del treno, i sacchetti con i pasti offerti dai volontari del soccorso a Marsiglia

 

image

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Costa Azzurra, abruzzesi fermi in treno UNITALSI. In 288 ripartiti alle 13"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*