Corropoli: accoltellamento per gelosia, convalidato arresto aggressore

Resta in carcere il 33enne romeno accusato di tentato omicidio e lesioni a seguito dell’accoltellamento dell’ex fidanzato della compagna, avvenuto a Corropoli per gelosia.

Il gip Roberto Veneziano ha convalidato l’arresto di Adrian Iacob, il 33enne romeno che lunedì sera ha accoltellato l’ex della fidanzata a Corropoli.

Per l’uomo che resta in carcere, come richiesto anche dalla Procura, le accuse sono di tentato omicidio e lesioni. Al trentatreenne si contesta l’aggressione della compagna con un pugno e l’accoltellamento del suo ex con sette fendenti.

Nell’udienza di convalida il 33enne, difeso dall’avvocato Amedeo Di Odoardo e alla presenza di un interprete, ha risposto alle domande del giudice, fornendo la sua versione dei fatti. L’uomo avrebbe sostenuto di non essere stato lui a portare il coltello, spuntato nel corso della colluttazione. I fatti contestati al 33enne risalgono a lunedì sera quando, sospettando che la compagna dovesse incontrare l’ex, l’avrebbe seguita, per poi sferrarle un pugno e accoltellare il 44enne ex compagno nel corso di una colluttazione. Per quest’ultimo i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Sii il primo a commentare su "Corropoli: accoltellamento per gelosia, convalidato arresto aggressore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*